Protocollo Covid-19: il questionario di auto-valutazione richiesto da ATS Milano

ATS Milano sta inviando alle aziende attive sul territorio un questionario di auto-valutazione on line per rilevare la conformità dei protocolli di sicurezza richiesti per la gestione degli ambienti di lavoro (Protocollo Covid-19).

Per sapere cosa sono i Protocolli-Covid-19 LEGGI QUI.

Il questionario inviato dall’ATS consiste in una quarantina di domande volte a verificare l’attuazione da parte delle aziende delle procedure precauzionali e di contrasto alla diffusione del contagio da Sars-Cov-2 negli ambienti di lavoro.

Vuoi vedere il questionario inviato dall’ATS? CLICCA QUI

Una delle domande del questionario riguarda la necessaria formazione/addestramento per l’uso delle protezioni“.

Infatti il Datore di lavoro, ai sensi dell’art.77 DL.vo 82/08, deve:

a) effettuare l’analisi e la valutazione dei rischi che non possono essere evitati con altri mezzi;

b) individuare le caratteristiche dei DPI necessarie affinchè questi siano adeguati ai rischi;

c) valutare, sulla base delle informazioni e delle norme d’uso fornite dal fabbricante a corredo dei DPI, le caratteristiche dei DPI disponibili sul mercato;

d) aggiornare la scelta ogni qualvolta intervenga una variazione significativa negli elementi di valutazione.

Il datore di lavoro, inoltre, anche sulla base delle norme d’uso fornite dal fabbricante, deve individuare le condizioni in cui un DPI deve essere usato, specie per quanto riguarda la durata dell’uso, in funzione della entità del rischio, la frequenza dell’esposizione al rischio, le caratteristiche del posto di lavoro e le prestazioni del DPI.

Per quanto riguarda la gestione operativa dei DPI, il datore di lavoro deve:

a) assicurare le condizioni d’igiene dei DPI, mediante manutenzione, riparazione e le sostituzioni necessarie;

b) provvedere a che i DPI siano utilizzati soltanto per gli usi previsti;

c) fornire istruzioni comprensibili per i lavoratori;

d) destinare ogni DPI ad un uso personale;

e) informare preliminarmente il lavoratore dei rischi dai quali il DPI lo protegge;

f) rendere disponibile nell’azienda informazioni adeguate su ogni DPI;

g) stabilisce le procedure aziendali da seguire, al termine dell’utilizzo, per la riconsegna e il deposito dei DPI;

h) assicurare una formazione adeguata e organizzare, se necessario, uno specifico addestramento circa l’uso corretto e l’utilizzo pratico dei DPI.

In ogni caso l’addestramento all’uso dei DPI è indispensabile:

a) per ogni DPI che, ai sensi del decreto legislativo 4 dicembre 1992, n. 475, appartenga alla terza categoria;

b) per i dispositivi di protezione dell’udito.

I facciali filtranti (mascherine FFP) sono DPI di III categoria.

Soluzioni srl ha già formato e addestrato a distanza più di 100 lavoratori sui rischi da Sars-Cov-2, sulle misure di prevenzione adottate in azienda e sull’utilizzo delle mascherine.

Vuoi vedere alcuni video che utilizziamo per la formazione a distanza?

GUARDA QUI per il lavaggio delle mani e QUI per la mascherina.

Contattaci per un addestramento personalizzato per i tuoi lavoratori. [email protected]