Covid-19: Verifiche ATS Insubria sull’applicazione del Protocollo anti-contagio

ATS Insubria, in collaborazione con la Prefettura, ha predisposto un questionario che le aziende in attività della provincia di Como, devono compilare e restituire entro il 30 aprile p.v. per verificare l’applicazione del Protocollo del 14 marzo condiviso con le parti sociali.

Confindustria di Como, che ha pubblicato il questionario, ricorda che la prosecuzione delle attività produttive può avvenire solo in presenza di condizioni che assicurino alle persone che lavorano adeguati livelli di protezione, ovvero se rispettano i contenuti del protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro, condiviso tra il Governo e le parti sociali il 14.03.2020, ai sensi dell’art. 2, comma 10 del DPCM del 10 aprile 2020.

Il controllo dell’applicazione delle misure previste per il contenimento del rischio COVID-19 spetta alla Prefettura; a tale scopo, in collaborazione con la Prefettura di Como, l’U.O.C Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro di ATS Insubria ha predisposto il questionario di autocertificazione.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL QUESTIONARIO e per tutti i dettagli sulla compilazione e invio.

Ricordiamo che anche ATS Milano ha previsto qualcosa di simile LEGGI DAL NOSTRO BLOG.

Per sapere sotto che ATS si trova la tua azienda CLICCA QUI.

Per quanto riguarda la Regione Veneto, è stato dato mandato ai Dipartimenti di Prevenzione di coordinare, avvalendosi degli SPISAL, un’attività di supporto e di controllo per le aziende produttive.

I principali criteri per la selezione delle attività produttive controllati sono:

In particolare, viene verificata l’applicazione delle seguenti misure di contenimento:

Hai bisogno di supporto per la compilazione dei questionari?

Non hai ancora predisposto il Protocollo anti-contagio?

Scrivi a [email protected]