Covid-19: Accredia proroga di 6 mesi la migrazione alla UNI ISO 45001:2018

La data ultima per la migrazione alla UNI ISO 45001:2018, prevista per il 11 marzo 2021, è stata prorogata all’11 settembre 2021.

Si tratta di una misura rivolta alle aziende interessate alla migrazione che stanno incontrando oggettive difficoltà, causate dalla crisi sanitaria Covid-19 in atto, a completare l’iter di valutazione per conseguire la certificazione allo standard UNI ISO 45001:2018.

CLICCA QUI per scaricare la Circolare informativa N° 8/2018 Migrazione alla UNI ISO 45001:2018 delle certificazioni emesse sotto accreditamento ACCREDIA

La UNI ISO 45001:2018 “Sistemi di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro – Requisiti e guida per l’uso”, è la prima norma ISO certificabile, sui
Sistemi di Gestione per la salute e sicurezza sul lavoro (SGSSL).

Leggi da questo Blog Quanto sai dei sistemi di gestione aziendale?

Precedentemente le aziende potevano certificare il proprio SGSSL secondo il British Standard OHSAS 18001:2007.

PERIODO DI TRANSIZIONE: fino alla data del 11 marzo 2021, cioè entro i 3 anni dalla data di pubblicazione della norma ISO 45001:2018, saranno valide sia le certificazioni emesse a fronte della Norma UNI ISO 45001:2018, sia le certificazioni emesse a fronte della BS OHSAS 18001:2007.

Dopo l’11 marzo 2021 le certificazioni BS OHSAS 18001 non godranno più di alcun riconoscimento.

Leggi da questo BLOG Cosa manca alla tua azienda per certificarsi ISO 45001:2018?

Ti ricordiamo che la certificazione UNI ISO 45001 ti da diritto ad una riduzione del premio assicurativo INAIL, per quest’anno non sei in tempo ma potresti accedervi l’anno prossimo presentando domanda attraverso il modello OT23. LEGGI QUI

Sei interessato ad una Gap Analysis per avere una idea di quanto manca al tuo sistema di gestione salute e sicurezza per essere conforme alla 45001?

Scrivici [email protected]